Sede, preparazione dell'acquario, inserimento dei filtri

La sede ideale

La sede ideale per il vostro acquario con discus è un luogo abitato in modo che i pesci disco presentino un comportamento naturale alla presenza di persone. I nostri pesci sono abituati a persone che passano  accanto alla vasca e si occupano di loro, perciò gradiscono la presenza umana. Per diminuire la formazione di alghe non dovete collocare l'acquario direttamente davanti a una finestra o esporlo direttamente alla luce solare. Il fondo dell'acquario deve essere pulito e piano. Anche un unico granello di sabbia può bastare per creare crepe sulla lastra di una vasca riempita. Il fondo dell'acquario deve essere anche molto robusto perché una vasca di 180 litri può raggiungere un peso di più di 250 chili. I mobili base per acquario rispondono a questi requisiti e offrono inoltre spazio sufficiente per conservare mangime e accessori.

Attenzione: Prima di installare grandi vasche deve venire controllata la statica della stanza! Quando avete trovato la sede adatta, collocateci la vostra vasca (senza pesce e senza piante) e pulitela prego come segue.

1. Pulizia

  • Acquario nuovo. Usate una soluzione di aceto diluito con acqua. Le lastre interne e le giunture incollate con silicone devono essere lavate accuratamente con la soluzione di aceto e successivamente strofinate a secco, in modo che nessun residuo chimico influenzi la qualità dell'acqua.
  • Acquario usato. Disinfettate il vostro acquario usato con acqua ossigenata (disponibile nelle farmacie o nelle drogherie). Dosaggio della soluzione di acqua ossigenata: 0,5 litri di acqua ossigenata al 30% in 180 litri d'acqua. Evitate il contatto diretto con l'acqua ossigenata! Sussiste pericolo di corrosione! Indossare prego occhiali protettivi e guanti! Riempire d'acqua l'acquario e mescolare la soluzione di acqua ossigenata con il dosaggio sopra indicato. In questo modo disinfettate l'allestimento della vasca, i filtri, gli accessori (rete) e anche l'acqua. Lasciare agire prego la soluzione per 14 ore. Effettuare poi la sostituzione dell'acqua al 99 % e riempire nuovamente l'acquario con acqua di rubinetto. Con questo procedimento rimuovete batteri e vecchi agenti patogeni.

2. Inserimento del terreno di fondo Un terreno di fondo ideale è costituito da sabbia quarzosa o da ghiaia fine, entrambi disponibili presso i rivenditori zoologici specializzati. Pulite la ghiaia sotto l'acqua corrente: solo così è possibile rimuovere la polvere fine tra i sassolini, che provoca l'intorbidamento dell'acqua. Lo "scolapasta" è perfettamente adatto per sciacquare la ghiaia sotto l'acqua corrente. Dopo averla pulita, distribuite la ghiaia uniformemente sul fondo del vostro acquario. Se avete scelto la sabbia quarzosa fine non c'è bisogno di pulirla prima e potete inserirla direttamente nell'acquario.

3. Riempimento dell'acquario con acqua corrente Consigliamo di eseguire il riempimento con un secchio o con un tubo flessibile. Utilizzate un secchio predisposto specificamente per la sostituzione dell'acqua, perché nessun residuo di detersivo deve entrare nell'acquario. Utilizzate acqua fredda per il riempimento (a meno che non si tratti di una sostituzione dell'acqua al 90 per cento), in quanto molti boiler e condutture dell'acqua contengono rame che può provocare avvelenamento da metalli pesanti dell'acqua del vostro acquario. Fate scorrere l'acqua di rubinetto per un certo tempo in modo da non utilizzare acqua ristagnata nelle condutture (che può contenere sostanze nocive). Di regola è sufficiente far scorrere l'acqua fredda di rubinetto per cinque minuti. In caso di sostituzione dell'acqua con un tubo flessibile dovete far defluire l'acqua ristagnata nel tubo flessibile, perché potrebbe contenere plastificanti che non devono raggiungere l'acqua dell'acquario.

4. Riscaldatore a immersione, termometro e temperatura di tenuta ideale Per il riscaldamento dell'acqua dell'acquario fissate il riscaldatore a immersione su una lastra laterale o sulla lastra posteriore e impostatelo a 29 °C. Attenzione: prestate attenzione che il riscaldatore a immersione venga attivato o disattivato solo quando si trova sott'acqua, altrimenti fonde! Il riscaldatore a immersione deve essere collegato alla rete elettrica e funzionare ininterrottamente. Con una vasca da 180 litri la temperatura di 29 °C necessaria viene raggiunta dopo circa 24 ore. Ora potete cominciare a inserire il filtro (come descritto al punto 7). Fissate prego un termometro interno sulla lastra frontale del vostro acquario in modo da poter leggere e controllare l'attuale temperatura dell'acqua in ogni momento. La temperatura ottimale per i discus è pari a circa 29-30 °C.

5. Pompa a membrana Per garantire una buona ossigenazione dell'acqua è fortemente consigliata una pompa a membrana (con un diffusore a forma di sasso). La pompa a membrana deve funzionare ininterrottamente, anche quando vengono inseriti i filtri, perché anche i nuovi batteri necessitano di molto ossigeno.

6. Scelta e impiego dei filtri Se avete scelto un sistema di filtraggio, potete ora applicarlo. Procedimento in caso di guasto di un filtro interno Qualora un filtro interno dovesse guastarsi non dovete ricollegarlo alla rete elettrica, perché i batteri potrebbero essere morti già dopo venti minuti e potrebbe essersi formato liquame nocivo per i vostri pesci disco. 

Inserimento dei filtri, coltura batterica di avviamento. Immettete la necessaria coltura batterica di avviamento (disponibile presso i rivenditori zoologici specializzati) nel vostro acquario solo dopo che l'acqua dell'acquario ha raggiunto la prescritta temperatura di 29 °C. Da questo momento dovete giornalmente immettere nella vasca vuota un po' di mangime, per es. mangime congelato per discus (non immettere mangime secco perche i batteri devono orientarsi all'abbattimento di proteine animali). L'immissione di mangime nella vasca vuota è indispensabile perché i batteri in questo modo ricevono nutrimento e si moltiplicano. Otterrete la coltura batterica necessaria per i vostri pesci (capacità di filtrazione) dopo circa due settimane. L'impianto di filtraggio deve funzionare ininterrottamente. 

Carbone attivo Dovete tenere per sicurezza nel vostro acquario un sacchetto con carbone attivo per 2-3 settimane senza pesci. Il carbone attivo filtra sostanze velenose eventualmente presenti nell'acqua e deve venire rimosso dalla vasca al più tardi dopo tre settimane! La rimozione del sacchetto con carbone attivo è strettamente necessaria perché dopo la saturazione del carbone le sostanze velenose vengono restituite all'acqua!

Illuminazione dell'acquario Attivare prego le lampade per l'acquario solo dopo l'introduzione dei pesci (un giorno dopo, in modo che i pesci si abituino lentamente al loro ambiente). Le lampade si possono facilmente regolare mediante un timer (consigliamo l'illuminazione per 12-14 ore al giorno).

Controllo dell'adeguatezza dei valori dell'acqua (Test reagenti a gocce per valore pH, nitrito, nitrato, ammonio, ammoniaca) Quando immettete mangime nella vasca vuota, si forma nell'acqua dell'acquario nitrito (rilevabile con test reagenti a gocce). Dopo circa 2-3 settimane il valore del nitrito si abbatte e l'acquario è pronto per le piante e per i pesci.

Prima dell'immissione dei pesci. Controllate i valori dell'acqua. Non devono essere rilevati ammonio, ammoniaca e nitrito perché essi sono velenosi per i discus. L'abbattimento di questi valori deve essere avvenuto correttamente. Il valore pH deve essere compreso tra 6,5 e 7,8. Per la cura delle pinne e delle mucose dei pesci potete immettere un depuratore d'acqua poco prima di introdurre i pesci nell'acquario. Niente impedisce poi di immettere con successo i pesci.